I punti cardinali del DDL Pillon

Introduzione di Luisa Betti Dakli al convegno “Riforma della famiglia e ddl Pillon. I doveri degli adulti e i diritti dei bambini” organizzato da Articolo21 e Magistratura democratica 18 dicembre al senato. In Italia il governo mette in discussione il diritto di famiglia, soprattutto per quello che riguarda il divorzio e l’affido condiviso già inserito nella legge 54 del 2006. Un progetto su cui Simone … Continua a leggere I punti cardinali del DDL Pillon

Giustizia: per gli esperti del diritto di famiglia il ddl Pillon è anticostituzionale e non è emendabile

La maggioranza in parlamento lo vorrebbe modificare. «Illiberale e inemendabile» dicono magistrati, avvocati, mediatori al convegno «Riforma del diritto di famiglia e ddl Pillon. I doveri degli adulti e i diritti dei bambini»: un tavolo tecnico che si è svolto il 18 dicembre al Senato organizzato da Mariarosaria Guglielmi di Magistratura democratica e Luisa Betti Dakli di Articolo 21. da La 27esimaora del Corriere della … Continua a leggere Giustizia: per gli esperti del diritto di famiglia il ddl Pillon è anticostituzionale e non è emendabile

In 150 mila contro femminicidio e politiche sessiste del governo, e i giornali parlano di migliaia di donne coi palloncini: sì ma quante?

Si sono allineati nella stessa direzione come se fosse stato un copione: all’indomani della manifestazione nazionale per la Giornata contro la violenza maschile sulle donne a Roma, i giornali hanno descritto la marea di 150mila persone che hanno sfilato per le strade romane sotto la pioggia e in una esplosione di colori, come migliaia di donne coi palloncini rosa. Un corteo indetto da Non una … Continua a leggere In 150 mila contro femminicidio e politiche sessiste del governo, e i giornali parlano di migliaia di donne coi palloncini: sì ma quante?

Piazze contro Pillon (poco) raccontate dalla stampa nazionale. Non una di meno: “Ci vogliono ancelle, ci avranno ribelle!”

Lo hanno gridato in tutti i modi e in più di 60 piazze sparse in tutt’Italia: il ddl Pillon non va modificato ma ritirato! La riforma del diritto di famiglia così come lo aveva presentato il senatore Pillon al Senato con il disegno di legge 735 non è piaciuto a tanti, compresi i suoi della Lega che hanno sentenziato più volte che quella proposta così, … Continua a leggere Piazze contro Pillon (poco) raccontate dalla stampa nazionale. Non una di meno: “Ci vogliono ancelle, ci avranno ribelle!”

Il 10 novembre mobilitazione contro il ddl Pillon, per l’avvocata Manente: “Con una legge così nessuna donna denuncerà più”

da La27esimaora del Corriere della Sera Dopo tante critiche, l’Italia scende in piazza per dire no alla riforma del diritto di famiglia così come la vorrebbe il senatore Simone Pillon con il disegno di legge 735, per ora bloccato in commissione giustizia al Senato dove si stanno svolgendo le audizioni. Indetta dalla Rete dei centri antiviolenza (DiRe), le manifestazioni del 10 novembre si dislocheranno in diverse … Continua a leggere Il 10 novembre mobilitazione contro il ddl Pillon, per l’avvocata Manente: “Con una legge così nessuna donna denuncerà più”

Bollettino di guerra: 6 donne sequestrate, torturate, uccise da mariti o ex in poco più di 48 ore

Se a Novara il comune leghista è indaffarato a vietare alle donne di vestirsi con abiti che “offendano il comune senso del pudore”, nel resto d’Italia, da nord a sud, si consumano femminicidi all’interno di rapporti intimi dove gli uomini provocati da donne in abiti succinti, non c’entrano niente. Episodi che si consumano all’interno di una violenza domestica che i giornali continuano a scambiare per conflitti … Continua a leggere Bollettino di guerra: 6 donne sequestrate, torturate, uccise da mariti o ex in poco più di 48 ore

Le associazioni con Boldrini al processo contro chi le ha augurato lo stupro: perché colpire una è colpire tutte

  Il 17 settembre ci sarà la prima udienza del processo contro il sindaco leghista Matteo Camiciottoli di Pontinvrea che lo scorso anno, dopo lo stupro di Rimini, augurò a Laura Boldrini, e quindi alla terza carica dello Stato, di avere gli stupratori in casa scrivendo: “Potremmo dargli gli arresti domiciliari a casa della Boldrini, magari gli mette il sorriso…” (come se uno stupro potesse allietare una … Continua a leggere Le associazioni con Boldrini al processo contro chi le ha augurato lo stupro: perché colpire una è colpire tutte