Femminicidi: caro Salvini non serve il Codice rosso ma la Convenzione di Istanbul

Nel giro di due giorni si sono succeduti tre gravissimi episodi legati alla violenza maschile sulle donne: Marisa Sartori, 25 anni, è stata uccisa dall’ex marito a Curno, in provincia di Bergamo, mentre la sorella che ha cercato di difenderla è stata gravemente ferita; a Vercelli Simona Rocca, 40 anni, è stata picchiata in un centro commerciale dall’ex fidanzato che ha tentato di ucciderla dando … Continua a leggere Femminicidi: caro Salvini non serve il Codice rosso ma la Convenzione di Istanbul

I “diritti” dello stupratore a Forum è un’offesa per tutte le donne

La storia è presto detta: una ragazza viene stuprata a 17 anni da un ragazzo di 18 che era stato suo compagno di scuola alle medie, il ragazzo si autodenuncia e viene condannato, mentre la ragazza rimane incinta e decide di tenersi il bambino. A 5 anni dalla violenza, lo stupratore decide di voler riconoscere il bambino dal carcere, cosa che glie viene concessa dal … Continua a leggere I “diritti” dello stupratore a Forum è un’offesa per tutte le donne

In 150 mila contro femminicidio e politiche sessiste del governo, e i giornali parlano di migliaia di donne coi palloncini: sì ma quante?

Si sono allineati nella stessa direzione come se fosse stato un copione: all’indomani della manifestazione nazionale per la Giornata contro la violenza maschile sulle donne a Roma, i giornali hanno descritto la marea di 150mila persone che hanno sfilato per le strade romane sotto la pioggia e in una esplosione di colori, come migliaia di donne coi palloncini rosa. Un corteo indetto da Non una … Continua a leggere In 150 mila contro femminicidio e politiche sessiste del governo, e i giornali parlano di migliaia di donne coi palloncini: sì ma quante?

Giornata internazionale contro violenza sulle donne: agitazione permanente contro governo Salvini-Di Maio, bocciato anche dal Rapporto ombra per il Grevio

da Articolo21 L’agitazione permanente delle donne contro il governo Salvini – Di Maio è già iniziata e non finirà molto presto. Oggi, sabato 24 novembre, l’appuntamento è alle 14 in piazza della Repubblica, a Roma, dove chiunque, donne e uomini, potranno gridare il proprio dissenso verso politiche che non rispettano nessun diritto. Il movimento femminista “Non una di meno”, si presenterà per le strade senza … Continua a leggere Giornata internazionale contro violenza sulle donne: agitazione permanente contro governo Salvini-Di Maio, bocciato anche dal Rapporto ombra per il Grevio

Caro Moccia, se un uomo uccide la compagna la responsabilità non è pari ma è sua, e lui è un assassino femmicida

Magari se ne pentirà e chiederà scusa ma quello che oggi Federico Moccia, scrittore e regista degli amori adolescenziali, ha scritto in “Femminicidio, la cultura dell’amore e del rispetto contro la violenza” sulle pagine del Corriere della sera, che ha la responsabilità di averlo pubblicato in prima pagina, è gravissimo. Dopo un panegirico sul femminicidio e la constatazione di quanto sia brutta la violenza, Moccia cita, … Continua a leggere Caro Moccia, se un uomo uccide la compagna la responsabilità non è pari ma è sua, e lui è un assassino femmicida

Non si uccide per gelosia: anche i giornalisti dovrebbero saperlo

Il 13 marzo Marcello Cimino è stato ucciso da Giuseppe Pecoraro che ha dato fuoco al clochard che conosceva e che dormiva a poca distanza dalla pompa di benzina in cui Pecoraro lavorava: un crimine che quest’ultimo ha confessato attribuendo il movente alle presunte attenzioni di Cimino verso una donna a cui il benzinaio faceva la corte. Una dichiarazione che ha portato molti giornali a sbizzarrirsi sul movente passionale, … Continua a leggere Non si uccide per gelosia: anche i giornalisti dovrebbero saperlo

Se quello delle donne diventa un movimento globale

Nel mondo i diritti delle donne continuano a essere ignorati, stravolti e spesso rimessi in discussione anche in quei Paesi in cui erano stati dati per acquisiti. Negli Stati Uniti, per esempio, si prospetta un ritorno indietro di 50 anni con l’amministrazione Trump, mentre in Italia per certi aspetti il ritorno indietro c’è già, con una legge sull’interruzione di gravidanza ormai svuotata da dentro con … Continua a leggere Se quello delle donne diventa un movimento globale