Billie Eilish: l’abuso sessuale su persone minorenni “è dappertutto”

La cantante statunitense ha 19 anni e ha posato in lingerie su "Vogue" per il Body positivity ma nell'intervista ha parlato anche del suo ultimo singolo, "Your Power", che racconta di un uomo adulto che abusa di una giovanissima studentessa

Priya Elan
Priya Elan
Vice fashion editor del Guardian.



Billie Eilish ha parlato di abuso sessuale sui minori durante un’intervista, affermando che “è dappertutto”. Parlando del suo nuovo singolo, “Your Power”, che affronta una relazione abusiva tra una minore e una persona adulta, la 19enne ha detto a Vogue” che tutti i suoi coetanei hanno sperimentato diverse forme di molestie sessuali.

“Your Power” è una canzone sugli abusi sui minori

“La canzone non riguarda solamente una persona. Si potrebbe pensare che lo dica solo perché sono nell’industria musicale, ma non è affatto così: è un fenomeno che si trova ovunque” dice.

“Non conosco nessuna donna o ragazza che non abbia vissuto almeno un’esperienza strana o addirittura terribile”

Aggiunge anche: “Non importa chi tu sia, che tipo di vita tu faccia, quale sia la tua situazione, di chi ti circondi e quanto tu sia forte e intelligente. Ci sarà sempre qualcuno che potrà sfruttarti: nel mondo esiste il problema enorme della violenza domestica e dello stupro nei confronti di minori. Situazioni dove ragazze che erano molto sicure di sé stesse e con una volontà di ferro, si chiedono: oddio ma come posso essere una vittima adesso?

È terribilmente imbarazzante e umiliante e demoralizzante essere nella posizione di dover pensare che sei così informata e sul pezzo, ma realizzare allo stesso tempo che stai venendo abusata in quel momento”

Body positivity e corsetti: “Faccio quello che mi pare”

Nell’intervista Eilish ha anche parlato del concetto di body positivity. La cantante, che è conosciuta da sempre per i suoi vestiti larghi e il suo stile molto coperto, appare ora in copertina su “Vogue” indossando un corsetto e una gonna di Gucci insieme al reggiseno di Agent Provocateur, accompagnati da guanti in latex. Lo shooting, che è stata un’idea di Eilish, è stato ispirato dalle classiche pinup come Betty Brosmer e dalle fotografie di Elmer Batters, che ritraggono modelle in calzamaglia.

“Mostrare il tuo corpo o la tua pelle o non farlo, non dovrebbe toglierti un briciolo del rispetto che meriti”

Billie Eilish posa per la prima volta senza gli usuali abiti larghi ma in lingerie anni ’40 per “Vogue”

“Riguarda ciò che ti fa stare bene o meno: se vuoi ricorrere alla chirurgia, allora fallo. Se vuoi vestirti con un abito che ti fa sembrare troppo grassa secondo l’opinione di qualcuno, fregatene”

Se ti senti bene con te stessa, allora stai bene”, dice Eilish. Su Instagram, la cantante ha scritto: “Amo queste fotografie e ho amato fare questo shooting. Fate sempre quello che vi va di fare quando vi va di farlo”. Nel 2019 in una pubblicità per Calvin Klein, Eilish ha spiegato cosa c’è dietro il suo stile di abiti larghi: “Non voglio che il mondo sappia mai qualcosa di me, è per questo che indosso questi abiti così grandi e larghi. In questo modo, nessuno può avere un’opinione sul mio corpo, perché nessuno l’ha visto, e quindi non possono dire oh è troppo magra, ha il culo piatto, ha il culo grasso perché non sanno cosa si cela sotto i vestiti.”

______________________________

Questo articolo è stato scritto da Deputy fashion editor del Guardian ed è stato pubblicato il 2 maggio su The Guardian – Traduzione DonnexDiritti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

News

On screen