Nasrin in carcere e l’Onu nomina l’Iran a salvaguardia dei diritti delle donne

È passato più di un mese dalla condanna dell’avvocata iraniana per i diritti umani, e nessun organo ufficiale ne richiede l’immediato rilascio, anzi gli sforzi di Amnesty International e dell’opinione pubblica internazionale che cercano di sensibilizzare contro le azioni persecutorie dello stato iraniano nei confronti di Nasrin, rischia di essere vanificato da un’assurda nomina dell’Iran nel comitato delle Nazioni Unite che dovrebbe segnalare le violazioni dei … Continua a leggere Nasrin in carcere e l’Onu nomina l’Iran a salvaguardia dei diritti delle donne

Il campo di Moria dove i bambini tentano il suicidio: gli effetti inumani di una frontiera chiusa

Se parliamo di respingere i profughi che arrivano in Italia e in Europa per scappare da situazioni pericolose e dalla guerra, contrariamente a quanto prevede la Convenzione di Ginevra per cui chi ha motivo di temere di essere perseguitato dovrebbe essere protetto dal rimpatrio, dobbiamo sapere chi sono e come vivono queste persone che vengono respinte. Donne, bambini, uomini che fuggono da guerre volute e … Continua a leggere Il campo di Moria dove i bambini tentano il suicidio: gli effetti inumani di una frontiera chiusa

Ma quali diritti?

“Il 2016 è stato un anno disastroso per i diritti umani nel mondo”, ha detto ieri Zeid Raad Al Hussein l’Alto commissario delle Nazioni Unite alla vigilia della Giornata dei diritti umani che si celebra oggi, passando in rassegna i nuovi flussi migratori, il traffico di armi e di droga, il cambiamento climatico, il terrorismo globale, le guerre in corso – soprattutto Siria e Yemen … Continua a leggere Ma quali diritti?

L’Italia sempre più in basso nei rapporti di Amnesty (2012)

IL MANIFESTO – DONNE, MONDO, SOCIALE  – 24.05.2012 –  LUISA BETTI Il nostro Paese si distingue (in negativo) per le violazioni dei diritti compiute ai danni di migranti, minoranze etniche (rom), minoranze sessuali, torture, maltrattamenti in carcere, discriminazioni verso le donne. Nei Rapporti annuali di Amnesty International, l’elenco dei diritti violati nel mondo è così numeroso, e talmente esteso, che il rischio è di perdersi. Ieri a … Continua a leggere L’Italia sempre più in basso nei rapporti di Amnesty (2012)

Le donne, vittime ovunque. Amnesty fa mezzo secolo (2011)

IL MANIFESTO – FUORIPAGINA – 27/05/2011 Luisa Betti    Per i suoi 50 anni Amnesty International brinda alla libertà in tutta Italia: sabato 28 e domenica 29 maggio in molte città italiane concerti, spettacoli, reading, daranno vita allo Human Rights Tour 50° per la quinta edizione delle Giornate dell’attivismo di una delle più grandi organizzazioni in difesa dei diritti umani. Le giornate arrivano a ridosso del rapporto annuale che Amnesty ha presentato due … Continua a leggere Le donne, vittime ovunque. Amnesty fa mezzo secolo (2011)

Diritti umani: violazioni per tutt*

    Sono 112 i Paesi che nel 2012 hanno praticato torture sui loro cittadini, 80 hanno avuto processi iniqui e in 101 paesi è stata documentata repressione della libertà di espressione. Un mondo pericoloso soprattutto per chi fugge dalle guerre o dalla tortura, i cui diritti non vengono protetti “in nome del controllo dell’immigrazione”: un dictat che non tiene conto dei 214 milioni di migranti che girano il … Continua a leggere Diritti umani: violazioni per tutt*

Amnesty International sul femmicidio

Per la prima volta Amnesty International dichiara che il nostro Paese “deve superare la rappresentazione delle donne come oggetti sessuali e mettere in discussione gli stereotipi sul ruolo di uomini e donne nella società e nella famiglia”. Nell’ultimo Rapporto annuale, presentato due giorni fa a Roma, l’organizzazione che vigila sulle violazioni dei diritti umani in tutto il mondo,  fa un richiamo esplicito all’Italia riprendendo in … Continua a leggere Amnesty International sul femmicidio