Gli Usa decidono sul ritiro delle truppe, mentre l’Isis tortura ancora 3.000 yazide nell’indifferenza mondiale

Mentre il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, durante il discorso sullo Stato dell’Unione, diceva che era giunto il momento di riportare a casa le truppe statunitensi, i senatori votavano contro il ritiro dei soldati statunitensi dalla Siria e dall’Afghanistan (77 voti contro 23). L’emendamento passato due giorni fa è di un fedelissimo di Trump, il senatore repubblicano Mitch McConnell, e il testo dice che un ritiro adesso potrebbe … Continua a leggere Gli Usa decidono sul ritiro delle truppe, mentre l’Isis tortura ancora 3.000 yazide nell’indifferenza mondiale

Nobel, roba da femmine

Nella Giornata Internazionale dei Diritti Umani tre donne con splendidi copricapo colorati, la presidente liberiana, Ellen Johnson Sirleaf, la connazionale creatrice di uno dei movimenti pacifisti più imponenti della storia, Leymah Gbowee, e l’attivista yemenita Tawakkol Karman,  durante la solenne cerimonia che si è svolta oggi a Oslo, hanno ricevuto il premio Nobel per la pace: “Nelle guerre moderne, la maggior parte delle vittime è costituita … Continua a leggere Nobel, roba da femmine

Pericolo a Oslo

Anche in Scandinavia la vita delle donne non è più così sicura. Nella patria dell’emancipazione femminile e della parità tra i sessi, aumentano vertiginosamente le violenze sulle donne. In particolare a Oslo sono in netto aumento gli stupri con una percentuale che, in proporzione agli abitanti, dal 2001 a oggi è aumentata dell’84%. Davanti al caos i norvegesi sono scesi in piazza per protestare con … Continua a leggere Pericolo a Oslo