Otto marzo apocalittico

Oggi, otto marzo di un anno nero, ricomincio a scrivere dopo un lutto terribile: la perdita del mio amatissimo marito, Astrit Dakli, un uomo che, come disse una mia amica “anche una femminista può pensare di amare”. È per lui, per un uomo quindi, che scrivo in questa giornata dedicata alle donne, sapendo di andare controcorrente, perché come non basta una vagina per essere femminista … Continua a leggere Otto marzo apocalittico

2012, attacco al corpo delle donne (2012)

IL MANIFESTO, GENERI – SOCIALE, POLITICA, CULTURA – 20.05.2012 – Luisa Betti La politica per le donne è costosa e pericolosa, e l’ideologia reazionaria che mette al primo posto “dio, patria e famiglia” è il primo baluardo di questa battaglia Succede ovunque e non riguarda soltanto il diritto alla salute o la violenza ma tutto ciò che ruota intorno al corpo delle donne: perché il controllo del corpo femminile … Continua a leggere 2012, attacco al corpo delle donne (2012)

194: chi obietta mette in pericolo la vita delle donne

“Oltre l’80% dei ginecologi è obiettore di coscienza e le donne respinte dalle istituzioni tornano al segreto: ventimila le interruzioni di gravidanza illegali calcolate dal ministero della Sanità, ma secondo alcune stime sono almeno il doppio. Ambulatori fuorilegge e farmaci di contrabbando”. Con questo input si apre  “194, così sta morendo una legge. In Italia torna l’aborto clandestino”, l’inchiesta di Maria Novella De Luca, giornalista di … Continua a leggere 194: chi obietta mette in pericolo la vita delle donne

Sallusti, Fnsi, Regioni e Puppato: cosa c’entrano con la 194?

Attacco? No, siamo già in piena guerra, e se il campo di battaglia è sul corpo delle donne non si può pretendere che la risposta, la difesa, sia sempre una reazione bi-partisan, perché se la guerra è sul mio corpo non puoi pretendere che stia lì a gurdare che mi sbrani pezzo dopo pezzo. Di cosa parliamo? Della legge di Stato che regola l’interruzione di … Continua a leggere Sallusti, Fnsi, Regioni e Puppato: cosa c’entrano con la 194?

Sallusti e Farina sul corpo delle donne

I fatti Il direttore del Giornale Alessandro Sallusti è stato condannato a 14 mesi di reclusione in Cassazione per reato di diffamazione nei confronti del giudice tutelare Giuseppe Cocilovo per un articolo uscito su Libero nel 2007 e firmato con uno pseudonimo (Dryfus), quando Sallusti dirigeva quel giornale. Nel corso della puntata di Porta a Porta di ieri, Vittorio Feltri afferma pubblicamente che è Renato Farina … Continua a leggere Sallusti e Farina sul corpo delle donne

194: non obiettare

Se continua così tra poco in Italia una donna non potrà interrompere una gravidanza per mancanza di medici che la praticano. Ormai negli ospedali l’80% dei medici è obiettore di coscienza e molti scelgono di fare gli obiettori non tanto per una scelta etica ma per avere più tempo libero anche per le loro attività private. Ma per il presidente dell’Ordine dei medici di Firenze, … Continua a leggere 194: non obiettare