Parlare di gelosia, raptus e uomini buoni che sbagliano, significa disconoscere la violenza sulle donne

C’è la giovane Laura di vent’anni con due bambini piccoli che viene colpita con 16 coltellate dal compagno Paolo Cugno prima di essere gettata in un pozzo nel siracusano, e poi c’è Imma, fermata fuori dalla scuola dove aveva accompagnato la figlia e giustiziata con un colpo alla testa dall’ex marito, Pasquale Vitiello. Due femminicidi avvenuti a poca distanza di tempo che si vanno a … Continua a leggere Parlare di gelosia, raptus e uomini buoni che sbagliano, significa disconoscere la violenza sulle donne

Media: il dissenso di genere che serve al cambiamento

Ieri nella sede della Federazione nazionale della stampa a Roma, si è svolta una giornata formativa per giornalisti e giornaliste su media, molestie sessuali, disparità, organizzata da Odg Lazio, Fnsi, Articolo21 e GiULiA giornaliste.Una giornata moderata da Tiziana Ferrario e Anna Bandettini che sono riuscite a tenere insieme un numero molto alto di interventi su temi diversi, senza mai perdere il filo del discorso con voci … Continua a leggere Media: il dissenso di genere che serve al cambiamento

La vendetta del padre che divora i propri figli: il femminicidio di Cisterna Latina non è un caso isolato

  27esimaora.corriere.it Si fa fatica a ricostruire il femminicidio di Cisterna di Latina dove Luigi Capasso, carabiniere di 44 anni, ha ucciso le sue figlie di 8 e 14 anni, poco dopo aver sparato tre colpi di pistola all’ex moglie, Antonietta Gargiulo di 39 anni, che adesso è all’ospedale San Camillo di Roma. Sui giornali e in tv si continua la ricerca forsennata alla ricostruzione degli ultimi momenti: prima, quando Capasso … Continua a leggere La vendetta del padre che divora i propri figli: il femminicidio di Cisterna Latina non è un caso isolato