Perché la violenza maschile sulle donne prevede una vittima e un offender

C’era una volta un libro che si chiamava “Non credere di avere diritti” della Libreria delle donne di Milano (Rosenberg & Sellier) che spiegava come inseguire l’uguaglianza tout court significasse per le donne rimanere subalterne all’ordine patriarcale: un libro che elencando le conquiste fatte fino a quel momento (1987), spiegava che l’emancipazione senza un cambiamento strutturale della società basata su un potere maschile, non era … Continua a leggere Perché la violenza maschile sulle donne prevede una vittima e un offender

Femminicidio e informazione: se è criminale non è amore

Qualche giorno fa la dottoressa Piera Serra della “Psychology and Psychotherapy Research Society” ha inviato una lettera alla Rai dove punto per punto chiarisce cosa non si dovrebbe fare per rispettare un’informazione corretta su femmicidio-femminicidio in Italia prendendo come esempio “negativo” il programma ad hoc “Amore criminale”, ed esponendo il suo studio in PRIMI ESITI DI UNO STUDIO RELATIVO AD ALCUNI POSSIBILI EFFETTI SUL PUBBLICO DI AMORE … Continua a leggere Femminicidio e informazione: se è criminale non è amore

Oggi si aprono a Roma gli Stati generali delle donne

Oggi, venerdi 5 dicembre, si aprono a Roma gli Stati Generali delle donne presso il Parlamento Europeo (Sala delle Bandiere, Via 4 Novembre, 149), con una non-stop dalle 9.00 alle 18.30, dove donne di tutta Italia e di diversa provenienza si confronteranno in vista di di EXPO e della Conferenza Mondiale delle donne “Pechino vent’anni dopo” che si svolgerà a Milano nei giorni 26 – 27- 28 settembre … Continua a leggere Oggi si aprono a Roma gli Stati generali delle donne

Violenza, stereotipi e media: la parola ai numeri

In vista della giornata internazionale contro la violenza maschile sulle donne che si celebra il 25 novembredomani 18 novembre a Roma, alla Camera dei deputati (sala Aldo Moro), presentazione del nuovo rapporto di WeWorld sulla percezione della violenza e gli stereotipi di genere nei media e nella pubblicità: “Rosa Shocking. Violenza, stereotipi… e altre questioni del genere”. Interverranno la presidente della camera, Laura Boldrini, la … Continua a leggere Violenza, stereotipi e media: la parola ai numeri

Media e centri antiviolenza: collaborazione indispensabile

Ripropongo l’articolo  di Annalisa Dall’Oca sul Fatto online che sintetizza l’incontro “Le parole della violenza” che si è svolto tra centri antiviolenza e media ieri a Bologna nella Cappella Farnese di Palazzo d’Accursio. Un bellissimo incontro dove chi opera nei centri e sta a contatto quotidiano con le donne che chiedono aiuto, ha mostrato le proprie perplessità sulla narrazione del femminicidio confrontandosi con chi invece opera nell’informazione che oltre a … Continua a leggere Media e centri antiviolenza: collaborazione indispensabile

Perché lo stupro coniugale è un tabù, e non solo in Italia

In un recente rapporto dell’Unicef, “Hidden in Plain Sight”, si legge che un’adolescente su tre in India viene regolarmente picchiata e violentata dal proprio marito, e che in 190 Paesi del mondo circa 84 milioni di ragazze che hanno o hanno avuto una relazione stabile, è stata vittima di violenza psicologica, fisica o sessuale da parte del marito o del partner, e che circa il 70% delle giovani … Continua a leggere Perché lo stupro coniugale è un tabù, e non solo in Italia

Femminicidio, rivittimizzazione e Convenzione di Istanbul

  Roma, 19 settembre 2014 – In occasione dell’entrata in vigore della Convenzione di Istanbul CONFERENZA “AL SICURO DALLA PAURA, AL SICURO DALLA VIOLENZA” Camera dei deputati – Palazzo Montecitorio Sessione I “Cambiare la mentalità sulla violenza contro le donne”  “Femminicidio: il ruolo dell’informazione, la rivittimizzazione mediatica e la Convenzione di Istanbul”  relazione di Luisa Betti Dakli In “Transforming a Rape Culture”, Patricia Donat e John D’Emilio definiscono … Continua a leggere Femminicidio, rivittimizzazione e Convenzione di Istanbul