Tassista stuprata a Roma: le istituzioni non possono solo indignarsi

Dieci giorni fa a Milano una donna viene stuprata a casa sua dal fattorino che consegna le pizze a domicilio dopo averne ordinato una, mentre l’altro ieri una tassista subisce uno stupro e una rapina a Roma da un cliente caricato in macchina che l’ha portata in una strada isolata per aggredirla, picchiarla e violentarla. In questi stessi giorni il governo Renzi presenta un Piano antiviolenza … Continua a leggere Tassista stuprata a Roma: le istituzioni non possono solo indignarsi

Piano Antiviolenza: governo Renzi allo sbaraglio

Dopo diversi rinvii e incertezze, è stato presentato oggi a Roma il Piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere (come previsto dall’articolo 5 della legge 119 che nel suo interno conteneva norme per il contrasto alla violenza contro le donne). Un momento atteso per un Piano che è passato di mano in mano e che ha avuto traversie ben prima della sua … Continua a leggere Piano Antiviolenza: governo Renzi allo sbaraglio

La Convenzione di Istanbul entra in Rai

Domani, venerdì 27 marzo dalle 11 in poi, alla Rai di Viale Mazzini, si svolge un incontro dal titolo “Istanbul chiama Roma” organizzato da Commissioni Pari Opportunità della Rai e Usigrai, per approfondire gli articoli della Convenzione di Istanbul che riguardano il ruolo dell’informazione, della sensibilizzazione e dell’educazione. La Convenzione europea contro la violenza sulle donne e la violenza domestica è stata ratificata dall’Italia ed … Continua a leggere La Convenzione di Istanbul entra in Rai

I centri antiviolenza spiegano il perché (e il come)

Pochi giorni fa è apparsa sul web un’intervista sul presunto “business” dei centri antiviolenza dell’Emilia Romagna gestiti da donne: un dibattito che mi sono vista piombare direttamente sul mio profilo facebook (in cui l’autrice dell’intervista ha poi cancellato i post) in cui citava direttamente la Casa delle donne di Bologna su una donazione di un milione di euro ricevuta da un donatore anni fa e sui … Continua a leggere I centri antiviolenza spiegano il perché (e il come)

Violenza, stereotipi e media: la parola ai numeri

In vista della giornata internazionale contro la violenza maschile sulle donne che si celebra il 25 novembredomani 18 novembre a Roma, alla Camera dei deputati (sala Aldo Moro), presentazione del nuovo rapporto di WeWorld sulla percezione della violenza e gli stereotipi di genere nei media e nella pubblicità: “Rosa Shocking. Violenza, stereotipi… e altre questioni del genere”. Interverranno la presidente della camera, Laura Boldrini, la … Continua a leggere Violenza, stereotipi e media: la parola ai numeri

Media e centri antiviolenza: collaborazione indispensabile

Ripropongo l’articolo  di Annalisa Dall’Oca sul Fatto online che sintetizza l’incontro “Le parole della violenza” che si è svolto tra centri antiviolenza e media ieri a Bologna nella Cappella Farnese di Palazzo d’Accursio. Un bellissimo incontro dove chi opera nei centri e sta a contatto quotidiano con le donne che chiedono aiuto, ha mostrato le proprie perplessità sulla narrazione del femminicidio confrontandosi con chi invece opera nell’informazione che oltre a … Continua a leggere Media e centri antiviolenza: collaborazione indispensabile

In diretta dall’inferno: i libri inchiesta di Lydia Cacho

Arriva in Italia tradotto e pubblicato da Fandango “Los Demonios del Eden” (2005), dove la giornalista senza paura, Lydia Cacho, racconta il traffico delle bambine, gli stupri, il mercato del sesso. In sintesi: l’inferno. Per ricordare tutto il lavoro della giornalista messicana, riporto qui la recensione di “Memorie di un’infamia” (Lydia Cacho, Fandango, 2011, 16,50 euro) che ho fatto due anni fa su “Le monde … Continua a leggere In diretta dall’inferno: i libri inchiesta di Lydia Cacho