Il #25 novembre dura fino al 10 dicembre: diamogli un senso (2013)

  Il 25 novembre è stata la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, una giornata indetta dall’Onu nel 1999 che fino a tre anni fa era completamente ignorata in Italia. Una giornata che quest’anno le Nazioni Unite prolungano fino al 10 dicembre, Giornata mondiale dei diritti umani, per riaffermare l’idea che i diritti delle donne sono diritti umani, in una campagna che usa il colore … Continua a leggere Il #25 novembre dura fino al 10 dicembre: diamogli un senso (2013)

Violenza e media: non basta essere brave persone e bravi giornalisti (2013)

La 27esimaora – Corriere.it – 25 SETT Luisa Betti Chi informa deve essere informato. E chi si occupa di violenza deve essere formato, nella stampa come nelle giurisprudenza. Se da più parti si concorda che la violenza sulle donne chiama l’intero sistema di valori ed educazione e chiede di «cambiare il modo di pensare», l’intervento di Luisa Betti al convegno Convenzione di Istanbul e Media, ha … Continua a leggere Violenza e media: non basta essere brave persone e bravi giornalisti (2013)

La violenza non è un passepartout (2013)

IL MANIFESTO – 29 settembre 2013 Luisa Betti Giovani donne ieri in piazza Montecitorio si sono ritrovate per una performance chiamata “1522 Installazione”. Un progetto di Miur patrocinato dalla Camera dei deputati, Comune di Roma e Cpo Stampa Romana, che è stata rappresentata come “la via crucis della violenza, declinata in tutte le sue forme”, con un migliaio di studenti romani che indossavano la maglietta … Continua a leggere La violenza non è un passepartout (2013)

Chi di parola ferisce. La violenza del linguaggio (2011)

GiULiA – 20 dicembre 2011 Luisa Betti Il ruolo fondamentale dell’informazione nella formazione dell’opinione pubblica, dell’immaginario collettivo e nel sostegno degli stereotipi comuni.  Nella formazione dell’opinione pubblica, dell’immaginario collettivo e nel sostegno degli stereotipi comuni, l’informazione tramite stampa, tv e web ha un ruolo fondamentale e come giornaliste abbiamo il dovere di richiamare i media alla loro funzione definendo le responsabilità e i parametri dell’informazione … Continua a leggere Chi di parola ferisce. La violenza del linguaggio (2011)

Parenti serpenti, parenti assassini (2012)

IL MANIFESTO – 3 giugno 2012 – Luisa Betti Mura domestiche, mura nemiche. La quasi totalità della violenza maschile sulle donne, incluso l’omicidio, arriva dai familiari. Il 70% dei femminicidi è preceduto da richieste di aiuto delle donne ai servizi sociali. Segno che le istituzioni sottovalutano o ignorano questa strage silenziosa.  (cliccare sull’immagine per leggere l’articolo)   Continua a leggere Parenti serpenti, parenti assassini (2012)

La famiglia italiana fa più vittime della mafia (2012)

IL MANIFESTO – 7 MARZO 2012 – Luisa Betti Uno dei primi report che con un certo spazio, e una certa accuratezza di dati, sono stati pubblicati sulla stampa italiana per analizzare il femminicidio – femmicidio, in cui, riprendendo sia la Piattaforma Cedaw sia le osservazioni della Special Rapporteur dell’Onu, Rashida Manjoo, si evidenzia come in Italia la forma più estesa di violenza sulle donne … Continua a leggere La famiglia italiana fa più vittime della mafia (2012)

Quel genere di grido che lo Stato non ascolta (2012)

Combonifem – 01.03.2012 – Luisa Betti «Quello che avete voi non è solo un problema di genere ma di violazioni dei diritti umani, e non ve ne rendete conto!». L’Italia non firma le Convenzioni internazionale ed europea sulla violenza e sulle discriminazioni nei confronti delle donne, non le tutela quando denunciano, non prende provvedimenti davanti al crescente numero di casi di femminicidio. Così l’Onu richiama le … Continua a leggere Quel genere di grido che lo Stato non ascolta (2012)