Non riesco a perdonarmi

Gentile Direttrice

Le scrivo per chiederle un consiglio su una vicenda che che ha avuto un forte impatto sulla mia vita. Diverso tempo fa ho iniziato a frequentare un ragazzo più grande, per il quale ho perso la testa in poco tempo. Dopo aver scoperto la sua vita parallela e i suoi impegni familiari, ho commesso l’errore di ritenermi in grado di tenere in mano la situazione, ritrovandomi ad affrontare qualcosa di ingestibile, anche a causa della mia giovane età. 

Il mio trasporto emotivo è ormai del tutto inesistente, così come ogni forma di risentimento o rabbia nei suoi confronti. Il problema riguarda esclusivamente la mia persona: non riesco a perdonarmi per essere stata complice di una situazione che mi stava lentamente logorando e per essermi abbassata a compromessi quasi umilianti, fino a non riconoscermi più. 

 Un saluto e un ringraziamento in anticipo

Carissima, don’t worry! Non è successo niente di grave, capita a moltissime donne di incappare in uomini già impegnati che tacciono la loro situazione per potersela spassare con giovani donzelle ignare: è la storia più antica del mondo.

Mi dirai che è una cosa spiacevole scoprire che l’uomo con cui stai inciuciando è sposato e sta con un’altra, e io credo che la cosa che ti fa più rodere sia proprio il fatto di non essertene accorta. Oh my God! Come ho fatto? Niente paura, perché molti uomini conducono storie parallele, addirittura con doppie o triple famiglie! E quando sei invischiata in una storia così è normale che non ti rendi bene conto di quello che stai facendo perché tutto diventa complicato.

Ma la cosa importante è che tu ne sia venuta fuori e che tu abbia rotto completamente con lui, cosa che sicuramente non è stata facile perché queste relazioni hanno dinamiche micidiali. Ora però è il momento di voltare pagina: nuove conoscenze, nuovi uomini, nuove avventure.

Imperativo categorico: spensieratezza.

Carta dei tarocchi: il Matto. 

Gentile Direttrice

Le scrivo per chiederle un consiglio su una vicenda che che ha avuto un forte impatto sulla mia vita. Diverso tempo fa ho iniziato a frequentare un ragazzo più grande, per il quale ho perso la testa in poco tempo. Dopo aver scoperto la sua vita parallela e i suoi impegni familiari, ho commesso l’errore di ritenermi in grado di tenere in mano la situazione, ritrovandomi ad affrontare qualcosa di ingestibile, anche a causa della mia giovane età. 

Il mio trasporto emotivo è ormai del tutto inesistente, così come ogni forma di risentimento o rabbia nei suoi confronti. Il problema riguarda esclusivamente la mia persona: non riesco a perdonarmi per essere stata complice di una situazione che mi stava lentamente logorando e per essermi abbassata a compromessi quasi umilianti, fino a non riconoscermi più. 

 Un saluto e un ringraziamento in anticipo

Carissima, don’t worry! Non è successo niente di grave, capita a moltissime donne di incappare in uomini già impegnati che tacciono la loro situazione per potersela spassare con giovani donzelle ignare: è la storia più antica del mondo.

Mi dirai che è una cosa spiacevole scoprire che l’uomo con cui stai inciuciando è sposato e sta con un’altra, e io credo che la cosa che ti fa più rodere sia proprio il fatto di non essertene accorta. Oh my God! Come ho fatto? Niente paura, perché molti uomini conducono storie parallele, addirittura con doppie o triple famiglie! E quando sei invischiata in una storia così è normale che non ti rendi bene conto di quello che stai facendo perché tutto diventa complicato.

Ma la cosa importante è che tu ne sia venuta fuori e che tu abbia rotto completamente con lui, cosa che sicuramente non è stata facile perché queste relazioni hanno dinamiche micidiali. Ora però è il momento di voltare pagina: nuove conoscenze, nuovi uomini, nuove avventure.

Imperativo categorico: spensieratezza.

Carta dei tarocchi: il Matto. 

La Corrispondenza è una rubrica curata da Luisa Betti Dakli che dirige il Network DonnexDiritti e International Women, e che risponderà alle vostre lettere e a ogni vostra richiesta garantendo l’anonimato qualora le sia chiesto. Potete mandare le vostre missive per email o scriverle direttamente nel format proposto qua sotto.

    Le ultime lettere