C’è un ragazzo che mi piace ma…

Cara direttrice,

ho una situazione in corso con un ragazzo. Andiamo all’università insieme ed è evidente che ci piacciamo entrambi, lui però è molto restio nei miei confronti in quanto si è appena lasciato con la fidanzata dopo 3 anni. Ed è come se lui cercasse di evitare la situazione e allo stesso tempo di lasciarla sul gioco.

Io sto prendendo il tutto molto lentamente, lasciando che le cose scorrano in maniera naturale, ma senza un piano d’azione concreto. Lei cosa mi consiglia di fare?

Cordiali saluti e grazie in anticipo 
Anonima

Cara Anonima, la tua è una delle tante situazioni che si possono avere con un uomo: mi vuole? Non mi vuole? Gli piaccio? Non gli piaccio? Quante volte ci siamo fatte queste domande senza mai farci la domanda fondamentale.

Ovvero: ma lui mi piace veramente oppure sto solo rispondendo a una corte blanda per sentirmi desiderata? Il fatto che lui si sia lasciato da 3 anni mi sembra un vantaggio perché le novità portano sempre una boccata d’aria ma di sicuro in questo momento lui non si vuole impegnare più di tanto e forse è alla ricerca di cose leggere.Ma la domanda vera che ti pongo è un’altra: a te piace davvero lui?

Perché se così fosse non esitare e prenditelo, se invece tentenni allora fermati un attimo a riflettere perché secondo me l’incertezza è più tua che sua e lui questo lo percepisce.

Imperativo categorico: conoscenza interiore.

Carta dei tarocchi: Papessa. 

 

 

Cara direttrice,

ho una situazione in corso con un ragazzo. Andiamo all’università insieme ed è evidente che ci piacciamo entrambi, lui però è molto restio nei miei confronti in quanto si è appena lasciato con la fidanzata dopo 3 anni. Ed è come se lui cercasse di evitare la situazione e allo stesso tempo di lasciarla sul gioco.

Io sto prendendo il tutto molto lentamente, lasciando che le cose scorrano in maniera naturale, ma senza un piano d’azione concreto. Lei cosa mi consiglia di fare?

Cordiali saluti e grazie in anticipo 
Anonima

Cara Anonima, la tua è una delle tante situazioni che si possono avere con un uomo: mi vuole? Non mi vuole? Gli piaccio? Non gli piaccio? Quante volte ci siamo fatte queste domande senza mai farci la domanda fondamentale.

Ovvero: ma lui mi piace veramente oppure sto solo rispondendo a una corte blanda per sentirmi desiderata? Il fatto che lui si sia lasciato da 3 anni mi sembra un vantaggio perché le novità portano sempre una boccata d’aria ma di sicuro in questo momento lui non si vuole impegnare più di tanto e forse è alla ricerca di cose leggere.Ma la domanda vera che ti pongo è un’altra: a te piace davvero lui?

Perché se così fosse non esitare e prenditelo, se invece tentenni allora fermati un attimo a riflettere perché secondo me l’incertezza è più tua che sua e lui questo lo percepisce.

Imperativo categorico: conoscenza interiore.

Carta dei tarocchi: Papessa. 

 

 

La Corrispondenza è una rubrica curata da Luisa Betti Dakli che dirige il Network DonnexDiritti e International Women, e che risponderà alle vostre lettere e a ogni vostra richiesta garantendo l’anonimato qualora le sia chiesto. Potete mandare le vostre missive per email o scriverle direttamente nel format proposto qua sotto.

    Le ultime lettere