Europa

Entrata in vigore, come si applica la Convenzione di Istanbul?

LOCANDINA CONVEGNO ISTANBUL 1Domani, venerdì 19 settembre dalle ore 10 in poi, a palazzo Montecitorio (via Campo Marzio 78) si parlerà di violenza contro le donne e dell’entrata in vigore della Convenzione di Istanbul ratificata anche dall’Italia, nella conferenza “Al sicuro dalla paura, al sicuro dalla violenza” organizzata dalla Presidenza della Camera, il Ministero degli esteri e il Consiglio d’Europa. Oltre a diversi e interessanti sessioni di discussione su politiche integrate e azione giudiziaria, alla presenza di rappresentanti istituzionali italiani e stranieri, in tarda mattinata vi sarà la sessione “Cambiare la mentalità sulla violenza contro le donne”, dove nello specifico intervengo insieme ad altr* sul ruolo dei media e dell’informazione. Invito a chi è interessat* a prendere contatti per accreditarsi (di seguito allego il comunicato della camera con i riferimenti e il programma), nella speranza di fare un po’ di chiarezza e di riprendere un discorso lasciato a metà.

Aula Gruppi parlamentari – Venerdì dalle 10 diretta webtv

LOCANDINA CONV ISTANBUL 2

Venerdì 19 settembre, a partire dalle ore 10, si terrà la Conferenza “Al sicuro dalla paura, al sicuro dalla violenza – L’entrata in vigore della Convenzione di Istanbul”. L’evento, promosso dalla Camera dei deputati con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e con il Consiglio d’Europa, si terrà nell’Aula dei Gruppi parlamentari, in Via di Campo Marzio 78.

La sessione di apertura sarà inaugurata dalla Presidente della Camera Laura Boldrini, cui seguiranno gli interventi di Gabriella Battaini-Dragoni, Vice Segretario Generale del Consiglio d’Europa, di Anne Brasseur, Presidente dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa, e del Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri, Benedetto della Vedova. La Conferenza, strutturata in quattro sessioni, terminerà nel pomeriggio con le conclusioni di Gabriella Battaini-Dragoni e di Andrea Orlando, Ministro della Giustizia.

L’iniziativa sarà trasmessa in diretta sulla webtv della Camera dei deputati. “La violenza contro le donne – dichiara la Presidente della Camera, Laura Boldrini – non può e non deve più essere considerata un fatto privato, da nascondere per paura o per vergogna tra le pareti di casa.

E’ un fatto che riguarda la società, e per questo le istituzioni hanno il dovere di occuparsene. Ed è indispensabile – conclude la Presidente – anche il coinvolgimento dell’altro sesso: dalla violenza usciremo soltanto quando gli uomini si convinceranno che il problema è innanzitutto il loro.” La “Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica” (Council of Europe Convention on Preventing and Combating Violence Against Women and Domestic Violence) costituisce il primo strumento internazionale giuridicamente vincolante per la creazione di un quadro normativo di tutela contro ogni forma di violenza nei confronti delle donne.

Allo stato attuale la Convenzione è stata firmata da 36 Stati membri del Consiglio d’Europa. Sono 14 gli Stati, tra cui l’Italia, che hanno proceduto alla ratifica dello strumento, entrato in vigore il primo agosto 2014. Una dichiarazione congiunta dei rappresentanti degli stati del Consiglio d’Europa che hanno ratificato la Convenzione di Istanbul verrà pronunciata in diverse lingue per evidenziare ulteriormente la natura paneuropea di questo strumento giuridico.

La Conferenza del 19 settembre mira a celebrare il ruolo della Convenzione di Istanbul quale strumento privilegiato nella tutela delle donne dalla violenza di genere e domestica. Verranno discusse misure concrete che gli Stati possono adottare in materia di prevenzione, protezione e punizione dei responsabili degli abusi e confrontate esperienze e buone pratiche tra tutti i partecipanti. L’evento intende rivolgersi a tutti i soggetti coinvolti nella realizzazione e nell’esecuzione della Convenzione di Istanbul, ed in particolare: Autorità governative, parlamentari e locali; esponenti del Potere giudiziario e delle forze di polizia; Organizzazioni internazionali e regionali e relativi Organi ed Agenzie; ONG e Società civile.

Giornalisti, fotografi e cineoperatori che intendano partecipare ai lavori della conferenza, dovranno accreditarsi presso l’Ufficio Stampa della Camera dei Deputati (Tel. 06 6760 2125 – 2866 / mail: sg_portavoce@camera.it ).

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...