Le schiave del nuovo Iraq (2012)

 

 

 

 

 

 

 

East – rivista di geopolitica – febbraio 2012 –

Luisa Betti

Sono 4mila le ragazze sparite nel nulla da quando, nel 2003, gli Stati Uniti iniziarono la guerra contro Saddam Hussein. Un numero che l’organizzazione londinese Sceme (Social Change through Education in the Middle East), nel report Karamatuna (La nostra dignità) presentato qualche mese fa, riferisce alle donne intrappolate nel trafficking sessuale ma che rimane approssimativo per difetto: come afferma l’Owfi (Organisation of Women’s Freedom in Iraq), “non siamo in grado di quantificare le irachene vittime di tratta, ma il numero potrebbe essere dell’ordine delle decine di migliaia di ragazze”.
 
cliccare sull'immagine
cliccare sull’immagine
IRAQ2
cliccare sull’immagine
east iraq3
cliccare sull’immagine

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...