Caso #Idem: una vergogna che non finisce qui

Spazzata via, come se nulla fosse stato, in un battibaleno. Basta, fine, cancellata, come si fa quando una cosa ti stufa, diventa insopportabile, da cassare. Tante parole sul femminicidio, trasmissioni televisive in cui si parlava solo di violenza domestica, numeri, ipotesi: quante saranno state quest’anno i femmicidi? 124 o 157? Cascate di articoli sulla ratifica della Convenzione di Istanbul, interviste sulla task force interministariale per … Continua a leggere Caso #Idem: una vergogna che non finisce qui

#femminicidio in carta: narrazione della violenza sui media

  Intervento sui Media e femminicidio nell’ambito del Convegno “Violenza di genere: nuove forme di tutela dei diritti fondamentali – Il femminicidio e la Convenzione di Istanbul”, organizzato da ADMI (Associazione Magistrate Democratiche Italiane) a Roma presso sala Occorsio del Tribunale Penale di Roma, 12 giugno 2013 Femminicidio in carta – Narrazione della violenza sulle donne dai media alla società Luisa Betti Si parla continuamente del bisogno di un cambiamento di cultura … Continua a leggere #femminicidio in carta: narrazione della violenza sui media

#femminicidio: #Idem avvia ufficialmente task force ma con #Cancellieri non ci siamo capite

  Oggi la ministra delle pari opportunità, Josefa Idem, ha dato avvio ufficiale alla task force annunciata dopo la sua nomina e in realtà già avviata da giorni in via informale. Stamattina si sono incontrati i capi di gabinetto dei ministeri dell’Interno, Istruzione, Giustizia, Economia, Lavoro, Difesa, Integrazione, Salute, coordinati dalla Capo di gabinetto, consigliera Germana Panzironi della Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento Pari … Continua a leggere #femminicidio: #Idem avvia ufficialmente task force ma con #Cancellieri non ci siamo capite

#nohatespeech della camera: c’ero e non è stato un fallimento

  Educazione è stata parola che si è ripetuta più volte durante il seminario parlamentare alla Sala del Mappamondo di Montecitorio voluto dalla presidente della camera Laura Boldrini lunedì scorso. “Parole libere o parole d’odio? Prevenzione della violenza on-line”, era il titolo, e anche se non tutti sono stati proprio educati (uno degli invitati ha preso la porta molto prima che l’incontro finisse per poi scriverne senza … Continua a leggere #nohatespeech della camera: c’ero e non è stato un fallimento

Femminicidio: anche per le magistrate il primo problema è la cultura

L’anno scorso, a dicembre, ho messo in piedi con Magistratura Democratica, l’incontro “Femminicidio: analisi, metodologia e intervento in ambito giudiziario. Per una strategia concreta di lavoro interdisciplinare”, uno dei tavoli più interessanti sul femminicidio che siano mai stati fatti nell’arco dell’anno: sia perché interdisciplinare, e quindi con competenze diverse tra loro (dalla magistratura al giornalismo e alla psicologia, ecc), sia perché di altissimo livello professionale, e con un … Continua a leggere Femminicidio: anche per le magistrate il primo problema è la cultura

Diritti umani: violazioni per tutt*

    Sono 112 i Paesi che nel 2012 hanno praticato torture sui loro cittadini, 80 hanno avuto processi iniqui e in 101 paesi è stata documentata repressione della libertà di espressione. Un mondo pericoloso soprattutto per chi fugge dalle guerre o dalla tortura, i cui diritti non vengono protetti “in nome del controllo dell’immigrazione”: un dictat che non tiene conto dei 214 milioni di migranti che girano il … Continua a leggere Diritti umani: violazioni per tutt*

194: chi obietta mette in pericolo la vita delle donne

“Oltre l’80% dei ginecologi è obiettore di coscienza e le donne respinte dalle istituzioni tornano al segreto: ventimila le interruzioni di gravidanza illegali calcolate dal ministero della Sanità, ma secondo alcune stime sono almeno il doppio. Ambulatori fuorilegge e farmaci di contrabbando”. Con questo input si apre  “194, così sta morendo una legge. In Italia torna l’aborto clandestino”, l’inchiesta di Maria Novella De Luca, giornalista di … Continua a leggere 194: chi obietta mette in pericolo la vita delle donne