Femminicidio: Italia tra Convenzione di Istanbul e Raccomandazioni Cedaw

Nel giorno del funerale della giovane F.L. (accoltellata dall’ex fidanzato e poi bruciata viva), il parlamento italiano ha ratificato alla camera la Convenzione sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica, mentre dopo nenache 24 ore, italiani e italiane sono stati costrett* ad assistere attoniti al servizio di una testata nazionale su un servizio pubblico, come il Tg2, che … Continua a leggere Femminicidio: Italia tra Convenzione di Istanbul e Raccomandazioni Cedaw

Addio a Franca Rame che ha lottato per tutte noi

Oggi se n’è andata una donna che ha lottato tenacemente per tutte le altre. Una donna che per denunciare la violenza contro le donne, ebbe il coraggio di raccontare pubblicamente – a teatro e in tv durante un “Fantastico” diretto da Celentano – lo stupro che subì come rappresaglia da un gruppo fascista che colpì lei per colpire tutto quello che, con il compagno Dario Fo, … Continua a leggere Addio a Franca Rame che ha lottato per tutte noi

Femminicidio, uno spettro si aggira: quello di Giovanna Reggiani

  Era il 2007 quando Giovanna Reggiani fu sequestrata, stuprata e uccisa. Un femminicidio che allora non veniva ancora chiamato così perché non si usava, perché anche se le donne morivano già, era una parola che non circolava da queste parti. Ma quella morte, e quello stupro di una donna che tornava a casa dopo una giornata di lavoro, fu emblematico in questo nostro Paese. … Continua a leggere Femminicidio, uno spettro si aggira: quello di Giovanna Reggiani

Perché a Roma voto Oria Gargano nella lista di Sandro Medici

  Oria è bionda con gli occhi chiari, è una bella donna, è spigliata, intelligente, decisa, ma non è per questo che la voto al comune di Roma nelle elezioni che si terranno il 26/27 maggio dove lei si presenta nella lista con Sandro Medici sindaco. Io voto Oria, ed è la prima volta che faccio una dichiarazione personale ed esplicita, perché di lei mi … Continua a leggere Perché a Roma voto Oria Gargano nella lista di Sandro Medici

Perché Biancofiore è inadeguata alle pari opportunità

                  Finalmente si cominciano ad aprire squarci di luce per le italiane. E devo dire, fuori dai denti, che non vedevo l’ora di lottare insieme, e sulla stessa lunghezza d’onda, con donne come la presidente della camera, Laura Boldrini (comprate oggi Il Manifesto), e la ministra per l’integrazione, Cecile Kyenge, che pur subendo sulla loro pelle quello … Continua a leggere Perché Biancofiore è inadeguata alle pari opportunità